Artificio Lab

ArtificioLab: Maura Perricone e Cristiano Perricone, sono due artisti rappresentati da spazioALLarte.

Maura Perricone, nata a Pordenone nel 1981, dopo la maturità artistica a Roma, consegue nel 2005 il diploma di Mosaicista della Scuola Mosaicisti del Friuli di Spilinbergo dove apprende le varie tecniche per la realizzazione di opere musive e di restauro. Lavora e collabora con diversi laboratori artistici e artigianali come ceramista e mosaicista. Nel 2008 apre il suo prima Atelier e collabora come docente di mosaico con diversi enti privati e pubblici. Partecipa a mostre collettive e residenze artistiche. Nel 2009 fonda lo studio di produzione artistica ArtificioLab. Realizza opere d’arte scultoree, pittoriche, fotografiche ( FineArt) e di installazioni multimediali.

Cristiano Perricone, nato a Roma nel 1978, dopo la maturità artistica, si diploma nel 2004 in Scenografia con una tesi in Metodologia della Progettazione presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. La passione per la direzione multimediale prosegue con  un periodo di specializzazione in Regia Televisiva alla N.U.C.T. di Cinecittà. Collabora con produzioni audiovisive firmando regie e scene per spettacoli Tv e Video Musicali. Espone e partecipa a collettive e residenze. Nel 2008 apre il suo studio indipendente. Dal 2010 fa parte di ArtificioLab donando allo studio artistico maggior carattere di multidisciplinarietà e dunque di arricchimento.

Veniamo da una tradizione che mai come quella italiana è ricca di stimoli, da un territorio le cui fondamenta hanno reso fertili svariati impulsi creativi. Ne siamo tutt’ora catalizzatori, governati dallo stesso ardore che ha reso celebri artisti di tutti i tempi imbattutesi in quelle che ormai vengono tramandate ai posteri quasi come fossero leggende. E di leggende parrebbe trattarsi ritrovandone traccia solo in miti lontani, in luoghi al limite del soprannaturale o in ampli volumi secolari. Ma esiste ancora chi decide di rimontare in sella, chi sdogana gli antichi artifici riprendendo letteralmente la materia tra le mani facendola librare verso il finito. In un era post-cartesiana e post-nietzcheana in cui nulla pare inalare una brezza divina, gli artisti ripartono dall’elemento concreto, dalla corporeità tangibile del materiale scelto e preso in prestito per essere modellato. Compongono opere la cui risultanza è la scelta sapiente di combinazioni eccellenti che variano: dalla tecnica del mosaico eseguito in smalto veneziano o in marmi policromi, ai bassorilievi in terracotta, all’uso della sabbia e dell’argilla, al design minimale in ferro o in vetro, alle colorazioni smaltate eseguite in secondo fuoco. Lo scopo ultimo resta comunque la bellezza insita nell’oggetto grezzo e resa maestosa dall’intervento umano, dall’abile sinergia insita tra la tecnica e la vena creativa.

Gli artisti di ArtificioLab, a un primo sguardo non troppo eloquente, potrebbero essere considerati degli abilissimi artigiani dalle incredibili abilità manuali ma ciò che li differenzia è l’elemento concettuale che mai come nelle serie RUIN ( Macerie) traspare. Opera d’arte completa, si serve di molteplici tecniche e linguaggi artistici per constatare il dato reale e sociale su cui poggia la collettività; siamo immersi nell’atto limitativo ma inglobante delle macerie. Gli artisti non intendono indagarne le cause o dare giudizi di merito ma scuotere i dormienti affinchè, dallo stato attuale, possano risorgere. L’ideazione della serie risale all’Aprile del 2011 ma è a oggi tutt’ora in fieri: Fine Art ( congiuntura, reazione e sintesi di diverse tecniche fotografiche e grafiche), Sculture, Video-Art , Installazioni mostrano, attraverso l’utilizzo di materiali grezzi combinati con le avanguardistiche tecniche digitali, come un unico fotogramma, la verità dell’uomo moderno. Un uomo moderno che tuttavia non si scorda dei suoi miti, gli stessi che ArtificioLab riesuma dalle profondità della terra, dai lenti processi erosivi naturali da cui deriva argilla e terracotta trasformata in sculture di Medea, Giasone, Ciclope, Edipo Re … modelli resi reali e  facenti parte delle serie Myth.

CRISTIANO PERRICONE (PRE-ARTIFICIOLAB)

  • 2007, Music Video “Commercial / Shadow Line”, Roma. Il video è stato finalista del contest START di MTV.
  • 2007, Music Video: “Protect Me / Casino Royale” Milano/Roma. Video ufficiale del brano “Protect Me” dei “Casino Royale” (Primo premio all’ MTV Italian Video Revolution) Link video: ( http://vimeo.com/31837814 )
  • 2007, Autore, (QOOB, MTV, V2 Records), Milano. Realizzazione e vincitore del miglior Storyboard per il contest indetto dalla V2 Records per il progetto del videoclip “Protect Me” (Casino Royale). Link video: ( http://vimeo.com/31837814 )

COLLETTIVE ARTIFICIOLAB

  • 2012, Esposizione Collettiva: Le Artigiane,Roma.
  • 2012, Esposizione Collettiva, Conegliano ( TV).

PERSONALI ARTIFICIOLAB

  • 2011, Arte Pordenone, Art Fair, Pordenone. Realizza ed espone opere d’arte personali durante la tre giorni di ArtFair: ArtePordenone’11. Presso il complesso fieristico di Pordenone.
  • 2011, Open Calls; De Industria, Fermignano. Lo studio ArtificioLab, con il progetto Macerie viene selezionato per il programma di residenza artistica di Fermignano: De Industria’11.
  • 2011, Music Video: “Una Vita Violenta / E42”, Pordenone. Il video ha fatto parte della selezione ufficiale di due rassegne internazionali di settore: il Melzo Film Fest presso il cinema Arcadia (Mi) e “Filmakers al chiostro” (Pn) per la categoria cinema e video indipendenti. LINK: http://vimeo.com/31799355
  • 2011, Open Calls, Venezia. Realizzazione opere d’arte scultoree e installazioni, serie Macerie. Partecipazione al programma di selezione finalizzato all’esposizione per artisti contemporanei presso la fondazione Bevilacqua la Masa e il Premio Artelaguna.
  • 2011, Open Calls, Comune di Nureci. Progettazione di un’opera d’arte pubblica per P.za Ungheria. Posizione ottenuta: Secondo posto. LINK:http://artificiolab.com/contestnureci/
  • 2013, Mostra Personale: “Play, Create: Il lavoro dello studio ArtificioLab”, Roma. Durante l’esposizione antologica sono stati presentati più di venti opere dedicate all’arte applicata, al design e alla scultura.

http://artificiolab.com/