Caschi per moto, tutti i tipi di chiusura

Perché il casco sia sicuro quando si va in moto è necessario che sia dotato di un efficace sistema di ritenzione, che consiste nella chiusura del sottogola assicurata dalla presenza di un cinturino. In questo senso si possono suddividere i caschi con cinturino dotati di chiusura a doppia D o con fibbia micrometrica. In entrambi i casi, i cinturini dei caschi sono formati da due nastri che presentano ad ogni estremità degli specifici sistemi di chiusura, che si possono allacciare o aprire manualmente. La chiusura a doppia D, nota anche come a doppio anello, garantisce un elevato livello di sicurezza anche in pista, indicata per viaggio meglio-lunghi anche ad alte velocità.

Questo tipo di chiusura si attiva facendo passare una cinghia attraverso i due anelli per poi ripassarla in uno solo regolandola nel modo più opportuno. In alternativa, si può adottare la chiusura micrometrica, più conosciuta come a sgancio rapido, che è il tipo di chiusura più diffusa in quanto sicura al 100 per cento e facile da gestire. Il meccanismo è semplice, si inserisce una linguetta tacchettata nel sistema di chiusura e si regola fino a sentire che il casco aderisce saldamente alla testa. Si può regolare, di volta in volta, per sentirsi meglio e per aprirla basta sganciare la chiusura anche con una mano sola. Questo sistema estremamente semplice e funzionale rende la chiusura micrometrica la più scelta e utilizzata, in quanto pratica e in grado di essere gestita comodamente ogni volta che lo si vuole, durante una sosta o alla fine del viaggio.

La scelta dell’uno o dell’altro tipo di chiusura resta, comunque, soggettiva, sempre in base al tipo di viaggi che si fanno e all’uso che si fa della moto. Mentre la chiusura micrometrica risulta più comoda per spostamenti che prevedono frequenti fermate a poca distanza l’una dall’altra, la chiusura a doppio anello è consigliabile per viaggi più lunghi in quanto il meccanismo di apertura e chiusura risulta un po’ più elaborato, per quanto una volta appreso anche quello diventa semplice e intuitivo. Starà, pertanto, al motociclista scegliere il miglior casco moto con la chiusura più opportuna in base al proprio modo di viaggiare.