Differenza tra materassi a molle insacchettate ed in lattice

Conoscere la differenza tra materassi a molle insacchettate ed in lattice è fondamentale per capire quale può fare al caso tuo. Sappiamo che in commercio è ormai possibile trovare tantissime tipologie di materassi, per cui essere un po’ confusi è assolutamente normale. Per questo, abbiamo deciso di semplificarti il compito mostrandoti caratteristiche e differenze di questi due tipi. Dormire bene è importantissimo ed in buona parte la qualità del riposo è influenzata anche dalla scelta del materasso. Tuttavia, è difficile stabilire a priori quale sia il modello migliore in assoluto perché tutto dipende dalle esigenze di ognuno. Proprio per soddisfare le richieste di molti, nel tempo, gli esperti hanno studiato e messo a punto numerosi materassi. Tra i più diffusi ed apprezzati troviamo i materassi a molle insacchettate e quelli in lattice.

Materassi a molle insacchetate

Possiamo definire i materassi a molle insacchettate come l’evoluzione dei classici e famosi materassi a molle tradizionali. La grande differenza tra i due è che in quest’ultimo caso le molle sono collegate tra loro, per cui il peso ed i movimenti ricadono su tutta la struttura. Gli altri, invece, possiedono un numero variabile di molle insacchettate singolarmente all’interno di involucri in tessuto. Questo permette innanzitutto di avere il giusto sostegno e poi, nel caso in cui una molla dovesse rompersi, è possibile ripararla senza dover sostituire il materasso intero.

Materassi in lattice

La seconda tipologia che abbiamo preso in considerazione è quella dei materassi in lattice. Questa dicitura comprende in realtà sia i materassi in lattice naturale e sia quelli in lattice naturale misto al sintetico. Quelli in lattice naturale sono più elastici degli altri. Tuttavia, quelli in lattice misto potrebbero essere una valida alternativa per chi apprezza maggiormente i materassi un po’ più rigidi. In entrambi i casi, comunque, il corpo viene ben sostenuto. Il lattice in sé è una sostanza di derivazione vegetale e trova impiego in questo settore grazie alla sua elevata elasticità. I materassi in lattice sono naturalmente anallergici a patto che si osservi una costante e periodica areazione.

Ecco la differenza tra materassi a molle insacchettate ed in lattice

Sebbene entrambi i materassi siano in grado di offrire il giusto sostegno al corpo ed il corretto posizionamento della colonna vertebrale, ci sono comunque delle differenze anche significative. In primo luogo, se hai un corpo esile ed un peso molto contenuto o cerchi un materasso per i tuoi bambini, evita le molle insacchettate troppo rigide. Scegli, piuttosto, un materasso in lattice. Per quanto riguarda l’igiene, il materasso in lattice è sempre anallergico, quello a molle dipende da prodotto a prodotto. Tuttavia, dato il potere assorbente del sudore da parte del materasso in lattice, questo è più esposto alla formazione di muffe, per questo è importante fare una corretta manutenzione. Per chi è alla ricerca di un materasso matrimoniale da condividere con qualcuno, è importante sapere che il materasso a molle insacchettate è l’ideale se l’altra persona tende a muoversi molto durante il sonno. In questa tipologia di materasso, infatti, le molle sono indipendenti, per cui i movimenti non si propagano per tutta la superficie.